Benedetto Terracini ricorda il padre Alessandro Terracini in occasione della commemorazione organizzata dalla Accademia delle Scienze di Torino per il cinquantesimo anniversario della morte.

Il manoscritto più antico di mio padre che ho trovato in casa è datato intorno al 1895 e dà inizio a uno scambio di missive con sua madre, mia nonna Eugenia. L’epistolario fornisce indicazioni sulla salute del padre, spesso ricoverato in ospedale (morì quando mio padre aveva 10 anni) e – specularmente – manifestazioni di affetto alla madre da parte del giovanissimo Sandro (ancora poco rigoroso nell’ortografia – fig. 1). La nonna morì nel 1952, anni dopo dal ritorno dall’Argentina: per oltre mezzo secolo fu, per i figli, un riferimento essenziale ma discreto e comprensivo.

Fig. 1

Lettera inviata da Sandro Terracini alla madre Eugenia

Leggi la testimonianza completa
Il fondo familiare Terracini – Sacerdote – Artom – Colombo (1876-2004)