L’Archivio Terracini possiede una collezione di oltre cento ketubbot, contratti matrimoniali ebraici. Le ketubbot dell’Archivio, alcune delle quali elegantemente decorate, datano fra il 1706 e gli anni Trenta del XX secolo e provengono da diverse parti d’Italia, per quanto siano in prevalenza piemontesi. Sono state studiate soprattutto da Shalom Sabar, professore all’Art History Department dell’Università Ebraica di Gerusalemme, che ne cita un esempio qui.

Una schedatura delle ketubbot per il primo sito, corredata da immagini, è stata realizzata nel 2011.

Nel 1997, l’Archivio aveva pubblicato anche un catalogo a stampa delle ketubbot allora presenti nel suo patrimonio (ma nel frattempo il numero è cresciuto), curato da Micaela Vitale.